Polpette di pane con speck e scamorza affumicata

Pubblicato il Pubblicato in Aperitivi, happyhourconmaryelety, Ricetta, Ricette, Ricette salate

Se già mi seguite su Instagram saprete sicuramente che l’appuntamento con la rubrica “happyhourconmaryelety è stata spostata al giovedì.

Io e Letizia de @ilrisottoperfetto   come sempre vi aspettiamo sui nostri rispettivi profili Instagram per votare i due ingredienti che saranno i protagonisti indiscussi delle nostre sfiziose ricette per gli aperitivi. Vi ricordo anche che potete usare il nostro hashtag sia se rifate le ricette proposte da noi o se magari avete voglia di preparare qualcosa di nuovo. In entrambi i casi i vostri scatti verranno condivisi sulle nostre stories.

Questa settimana io vi propongo delle polpette di pane super deliziose che ho preparato con speck, scamorza affumicata e timo. All’interno ho messo anche del ‘Parmigiano Reggiano’ di vacche rosse stagionato 24 mesi dell’azienda agricola Novati. Se siete curiosi e volete più informazioni vi lascio il link del loro sito internet qui.

Le polpette sono molto veloci da preparare e vi assicuro che piaceranno anche ai vostri bimbi.

LE DOSI SONO PER CIRCA 18 POLPETTE

INGREDIENTI:

  • 6 fette di pane in cassetta
  • 5-6 fettine di speck
  • 100 gr di scamorza affumicata
  • 90 gr di parmigiano reggiano grattugiato
  • 2 uova
  • timo
  • pangrattato q.b.
  • sale
  • pepe bianco q.b.

PREPARAZIONE:

In una piccola ciotola versate un po’ d’acqua e immergete le fette di pane. Adesso strizzatele per bene e mettetele da parte. Tagliate le fettine di speck a striscioline e la scamorza affumicata a pezzetti piccoli. Uniteli al pane e amalgamate questi 3 ingredienti con le mani. Dopodiché aggiungete anche le due uova, un po’ di sale, il pepe bianco e il timo. Infine unite anche il parmigiano reggiano grattugiato fresco e lavorate il tutto con un cucchiaio. Con le mani formate le polpette e fatele rotolare nel pangrattato. Adagiatele in una teglia e fatele cuocere in forno preriscaldato a 180° per circa 35 minuti.

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *